Lampioni da giardino

I nostri suggerimenti in questa categoria

    Lampioncini e paletti luminosi: la strada giusta anche al buio

    Chi ha rischiato di ferirsi inciampando al buio nelle cesoie lo sa bene: incidenti come questi sono evitabili. Come? Basta avere la luce. Visto che in giardino i pericoli sono molti, tutti i vialetti, le aree d'accesso e le scale intorno all’abitazione dovrebbero essere perfettamente illuminati. I sensori di movimento sono una soluzione economica e pratica. Insomma: luce sia, al momento giusto. In più, questi sensori sono un mezzo efficace per prevenire tentativi di effrazione nell'oscurità.

    Lampioncini e paletti luminosi: la strada giusta anche al buio
    Lampioncini e paletti luminosi: la strada giusta anche al buio
    Come e dove installare i sensori di movimento?

    Come e dove installare i sensori di movimento?

    Non volete più rischiare di inciampare? Bastano dei lampioncini - anche detti paletti luminosi - per evitare ogni pericolo. In ogni tratto del vialetto dissestato, curvo o ripido è importante garantire una buona illuminazione. Meglio ancora se si illumina l'intero vialetto. Per questo i lampioni non dovrebbero essere troppo distanti tra loro, altrimenti creano contrasti eccessivi di chiaro e scuro. Quando l'occhio passa dalla luce al buio, ha bisogno di tempo per abituarsi.

    Suggerimento: scegliete lampade ad ampio raggio d'illuminazione. Come? Basta regolare l'altezza dei punti luce – ossia scegliere punti d'installazione piuttosto alti. Più il punto luce è alto, meno lampade servono e quindi la distanza tra una lampada e l'altra può essere maggiore. L'altezza standard di un lampioncino è compresa tra 60 e 150 cm.

    Luce direzionale o luce a 360°?

    Dipende dai gusti, anche se con la luce mirata si illumina solo il vialetto. Il resto del giardino rimane al buio. La luce mirata è perfetta per consentire di distinguere bene un passaggio. Con una luce a 360°, invece, s'illumina anche la zona intorno al vialetto. Inoltre, le aree illuminate da una luce a 360° si sovrappongono, illuminando alla perfezione anche le aree circostanti.

    Quali tipi di lampioncini esistono?

    I lampioncini variano sia nei materiali che nello stile. Non vanno confusi con paletti luminosi, lampioni e faretti da terra. I lampioncini sono disponibili con lampadine LED fisse, ma anche con lampadine sostituibili.

    La tecnologia LED offre i seguenti vantaggi:

    • lunga durata
    • risparmio di corrente fino al 90%
    • luminosità immediata perfetta per i sensori di movimento

    Quali sono i materiali più adatti per i lampioncini?

    Acciaio inossidabile e allumino sono i materiali più utilizzati per i paletti, poiché resistenti agli agenti atmosferici. Per la struttura si utilizzano spesso anche rame, ottone e pietra. La lampadina è protetta da vetro o plastica. Sta a voi a decidere cosa preferite per il vostro giardino.

    Quali sono i materiali più adatti per i lampioncini?
    Quali sono i materiali più adatti per i lampioncini?
    Quali sono i materiali più adatti per i lampioncini?

    Esistono anche lampioncini a energia solare?

    Ideale per l’ambiente e il portafoglio: l'energia solare. Inoltre, i lampioncini a energia solare non richiedono allacciamento elettrico né cablaggio. Tutto ciò che serve è il sole. Grazie alla moderna tecnologia LED, la carica dell'accumulatore dura inoltre molto a lungo. Se poi la lampada si accende solo all'occorrenza, la carica dura molto più a lungo del necessario. "Sensore di movimento", in questo caso, è la parola chiave.

    Quali sono i materiali più adatti per i lampioncini?
    Cosa si deve sapere sui sensori di movimento?

    Cosa si deve sapere sui sensori di movimento?

    La luce si accende se si passa davanti al sensore, a piedi, in auto o quando arrivano ospiti. I sensori di movimento non sono magici: un crepuscolare impedisce che i lampioncini si accendano anche di giorno e l’angolo di rilevamento di 120 gradi è sufficiente per un vialetto. Anche perché normalmente non si devia dal vialetto. Tuttavia, si può scegliere anche un modello con luce a 360° e installare uno schermo per definire l'area da illuminare.

    Altre domande tecniche? I nostri consulenti sono disponibili per qualsiasi domanda. Rivolgetevi direttamente a loro.

    Quali sono le lampadine migliori?

    Supponiamo che abbiate equipaggiato i vostri lampioncini con sensori di movimento. In tal caso, le lampadine a risparmio energetico non sono adatte, poiché l’accensione è lenta e necessitano di riscaldamento. Per questa e per altre ragioni, è consigliabile montare lampadine LED. I LED durano fino a 50 volte di più delle lampadine a incandescenza e consumano fino al 90% di energia in meno; inoltre sono prive di mercurio.

    Molti lampioncini si avvalgono ormai della tecnologia LED, che tra l'altro consente un design snello ed elegante, un vero must per il giardino. Se non volete rinunciare ai paletti esistenti, è comunque possibile sfruttare la tecnologia LED: grazie alle lampadine a retrofit. Con attacco universale, per esempio E27, si adattano perfettamente all'attacco dei portalampade esistenti.

    Basamento o picchetto?

    Cercate una soluzione definitiva o temporanea? Il montaggio fisso dei lampioncini va comunque eseguito su fondamenti a prova di gelo o basamenti simili, così da garantire stabilità. Per la massima flessibilità, esistono anche lampioncini dotati di picchetto. In tal caso, basta conficcare il supporto nel terreno e il gioco è fatto. Il montaggio è semplicissimo, anzi: inesistente!

    Picchetto
    Basamento
    Meglio chiedere all'esperto

    Se si scelgono lampade fisse a corrente elettrica, è meglio rivolgersi a un esperto. Di certo si può partecipare allo scavo per la posa dei cavi elettrici, ma gli allacciamenti devono essere eseguiti da un tecnico, che sa esattamente come svolgere l'installazione in piena sicurezza. Sebbene la tentazione sia grande, anche un esperto del "fai da te" dovrebbe evitare di agire sull’impianto elettrico.

    Serve una presa di corrente extra?

    Se si posano i cavi elettrici in giardino per l'installazione dei lampioncini, tanto vale sfruttarli appieno. Scegliete un modello con una o più prese integrate nella struttura, così potrete collegare un tagliasiepe elettrico, il cellulare o il tosaerba. Una soluzione davvero pratica.

    Serve una presa di corrente extra?

    Come si proteggono i paletti luminosi dal vandalismo?

    Un lampioncino ancorato al terreno non è certo facile da rubare come una lampada con picchetto. Se ritenete che il pericolo di furto sia elevato, è meglio scegliere lampioni fissi. Anche dal punto di vista dei materiali, alcuni paletti sono più robusti di altri. Per chi predilige la robustezza, i modelli compatti in metallo e plastica sono più adatti di quelli con paralume in vetro. Naturalmente, nulla dura per sempre. Suggerimento: i sensori di movimento accendono la luce solo se qualcuno si avvicina, dissuadendo così i potenziali vandali.

    Che grado di protezione IP devono avere i lampioncini?

    I vostri lampioncini sono esposti alla pioggia? Visto che è difficile rispondere "no" a questa domanda, si deve prestare attenzione. Acqua ed elettricità non vanno affatto d'accordo. Il grado di protezione indica la resistenza di una lampada all'infiltrazione di sporco ed acqua. Il primo numero è riferito ai corpi estranei, il secondo all'umidità. IP44 è il grado di protezione minimo richiesto per un lampioncino. Garantisce la resistenza all'infiltrazione di acqua piovana e corpi estranei con dimensioni superiori a un millimetro.

    Volete maggiori informazioni su lampioncini e paletti? Rivolgetevi ai nostri consulenti. Contattateci al numero 06 9763 3826 oppure compilate l'apposito modulo.

    • Più di 1.200.000 articoli subito disponibili
    • Spedizione gratuita a partire da 150€
    • Pagamento alla consegna

    Sconti ESCLUSIVI riservati solo agli iscritti alla nostra newsletter!

    Iscriviti ora gratuitamente alla nostra newsletter e non perderti i vantaggi.

    10 € sconto

    * Valido per un nuovo acquisto da Lampade.it (IVA inclusa, senza costi di spedizioni) di importo reale minimo superiore a 75 €. Non cumulabile con altre offerte o sconti. Il codice sconto deve essere inserito durante il processo d’acquisto. Non è possibile applicare lo sconto dopo aver effettuato l’ordine. Valido una sola volta per cliente ed ordine. Tutti gli articoli possono essere soggetti a cambiamenti. Non ha nessun valore contante. Il buono sconto ha validità di 21 giorni dall'invio.