Una cosa è certa: senza di loro, la stagione invernale sarebbe ancora molto più spiacevole! Parliamo delle lampade da esterno con rilevatore di movimento che si accendono automaticamente quando scendiamo le scale al mattino, quando ci avviciniamo alla porta d’ingresso in piena notte o quando camminiamo la sera verso il cortile.

Che tipi di sensore di movimento ci sono?

I rilevatori di movimento sono a disposizione separatamente ma anche integrati direttamente nella lampada. Esistono inoltre tante tecnologie diverse che si possono anche combinare:

Sensori ad infrarossi passivi (Sensori di movimento PIR)

  • Funzionano tramite radiazione via infrarossi (radiazione di calore).
  • Validi per l’interno e per l’esterno.

Sensori di movimento ad alta frequenza e sensori radar

  • Funzionano tramite onde elettromagnetiche.
  • Validi per l’interno ma anche come sensori HF intelligenti. In certi casi funzionano anche negli spazi esterni. Adatti anche per spazi esterni.

Sensori di movimento ad ultrasuoni

  • Funzionano tramite riflessione del suono.
  • Validi per spazi interni.

Sensori di movimento con camera

  • Funzionano tramite valutazione elettronica del contenuto dell’immagine.
  • Validi per interno ed esterno.

Che tipi di lampade da giardino hanno a disposizione un sensore di movimento?

Tutte quelle che riesci ad immaginare! Ecco un riassunto:

  • Applique con sensore di movimento: perfette per tutti i diversi spazi esterni della casa, ad esempio, accanto alla porta d’ingresso.
  • Plafoniere con sensore di movimento: la scelta ideale per aree coperte come il terrazzo.
  • Lampioni con sensore di movimento per i viali del tuo giardino.
  • Lampioncini con sensore di movimento per i muri e le balaustre.
  • Lampade solari con sensore di movimento, a forma di faretti, lampioni, applique o lampioncini.

Lampade da giardino con sensore di movimento

Come funzionano i diversi tipi di sensori di movimento?

Hai bisogno di una panoramica che ti mostri come funzionano esattamente i diversi tipi di sensore di movimento? Nessun problema!

Come funziona il sensore di movimento PIR?

Il sensore di movimento PIR non invia i segnali ma riceve le radiazioni di calore dell’ambiente circostante, funzionando quindi in modo totalmente passivo. La luce si attiverà nel caso in cui ci siano fonti di calore dinamiche come persone o animali, ma rimarrà spento davanti a fonti di calore statiche come il calore del sole.

Come funziona il sensore di movimento ad alta frequenza?

I sensori ad alta frequenza (sensori HF) emettono onde elettromagnetiche e reagiscono al loro riflesso, lavorando quindi attivamente. Se un oggetto si muove, la frequenza con cui le onde emesse vengono riflesse cambia, il sensore registra questo cambiamento e di conseguenza, la luce si accende.

Come funziona il sensore di movimento ad ultrasuoni?

Il sensore di movimento ad ultrasuoni trasmette e riceve onde sonore non percettibili per l’essere umano e riesce a rilevare oggetti anche senza un contatto diretto o con la presenza di ostacoli in mezzo.

Come funziona il sensore di movimento con camera?

Il movimento si può rilevare anche tramite fotocamera. Se viene identificato un cambiamento nell’immagine, si emette un segnale che attiva la luce (e anche un allarme se così desiderato).

Lampade da esterno con sensore di movimento

Che differenze ci sono trai sensori di movimento e i sensori di presenza?

La differenza trai sensori di movimento e i sensori di presenza risiede nella sensibilità del sensore stesso.
Se vuoi che la luce si attivi soltanto con i grandi movimenti sarà sufficiente acquistare una lampada con sensore di movimento. Ti permetterà:

  • Avere la luce di cui hai bisogno nei momenti di buio
  • allontanare i ladri
  • salire in totale sicurezza le scale
  • attraversare i corridoi

Se invece preferisci che si accenda anche con i piccoli movimenti quotidiani, ad esempio quando scrivi sulla tua tastiera, allora dovrai acquistare una lampada con sensore di presenza.

Come posso regolare correttamente i sensori di movimento per spazi esterni?

Le lampade da esterno con sensore di movimento devono istallarsi negli spazi dove non c’è bisogno di una luce continua, ad esempio, nelle scale dell’ingresso, nel corridoio o nel garage. E il sensore di movimento deve istallarsi correttamente (se il prodotto lo consente). Altrimenti la luce si accenderà soltanto alla fine, una volta che hai già parcheggiato la macchina o salito tutte le scale con le borse della spessa addosso. Ma una volta che l’istallazione è fatta correttamente, non ci saranno mai problemi!

Per questo motivo, ti consigliamo di individuare esattamente il punto dove vorresti istallare l’apparecchio e soltanto allora, acquistare il prodotto adatto ai tuoi bisogni in base alle caratteristiche seguenti: l’angolo di rilevamento, il campo di rilevamento e la durata dell’illuminazione, e se è o meno regolabile. Queste caratteristiche differiscono fra una lampada e l’altra, perciò è importante che tu abbia dall’inizio le idee chiare e che presti molta attenzione alla descrizione del prodotto.

Lampade da esterno con sensore di movimento

L’angolo di rilevamento

Molte delle lampade con sensore di movimento verranno istallate all’ingresso della casa. In questi casi è sufficiente un angolo di rilevamento di 90°. Se vuoi coprire un muro intero allora sono raccomandati 180°. Per l’illuminazione dei vialetti del tuo giardino funzionano bene le lampade con un angolo di rilevamento di 120°. Hai già scelto un prodotto specifico con un angolo di copertura maggiore? Non è un problema, basterà regolarlo in base ai tuoi bisogni.

Il campo di rilevamento

Quando si imposta il campo di rilevamento, non sarà mai sicuro se è giusto o meno: avrai bisogno di metterlo alla prova. Chiedi a una seconda persona di muoversi diligentemente su e giù. Nel frattempo, cerca di regolarlo “giocando” un po’ finché il risultato sia quello desiderato..

La durata dell’illuminazione

La durata della luce deve adattarsi alle tue esigenze. Qui solo i valori empirici aiutano perché ad esempio, se attraversi il viale di casa carico di valigie avrai bisogno di più tempo per arrivare alla porta d’ingresso che quando non hai niente addosso.

 

Che lampadine funzionano meglio nelle lampade con sensore di movimento?

La migliore opzione per quanto riguardano le lampadine è sempre la tecnologia LED, siano queste lampadine LED integrate o retrofit. I motivi di questa scelta sono tanti e diversi: dall’efficienza energetica alla durata di vita ma anche all’accensione immediata al 100% del flusso luminoso.

Hai ancora delle domande sulle lampade a sensore di movimento? Dai un’occhiata alla nostra ampia gamma di prodotti disponibili su Lampade.it …risolverai tutti i tuoi dubbi!

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata